C'è stato un sogno, una volta, che era Roma. Si poteva soltanto sussurrarlo. Era cosí fragile. ... sarà realizzato!     [Marco Aurelio, in Il Gladiatore, di Ridley Scott]

Anke se l’argomento è sulla cucina professionale, ho deciso di scrivere questa pagina sul mio diario xsonale xké penso ke lo stesso ragionamento si appliki a tanti contesti, professionali e no.

Parliamo di benessere, guarigione, positività, attività meditative. I monaci benedettini dicevano “ora et labora” ed avevano ragione :)

Ma torniamo in cucina :)

Ecco la vista di una stradina di Merlera, in collina. Stupenda per chi ama i panorami e la natura.Ognuno ha i suoi gusti, così come ci sono quelli che amano le grandi città, c’è chi ama lavorare nelle isole deserte. Se siete tra questi ultimi, ho una buona proposta per voi, andate a lavorare come cuochi (o altro) sull’isola di Merlera.

A proposito, Merlera la trovate in rete anche col nome di Erikoussa, Erikousa, Ereikoussa, Ereikousa. Quale sia il nome esatto non è facile capirlo, perché dipende dalla lingua in cui state facendo riferimento ed un po’ anche dalle abitudini.

Per tornare al nostro tema, io su Merlera ci ho lavorato più di un mese, quindi ho avuto modo di vederne un po’ tutti gli aspetti.

Spesso inizio così le mie meditazioni, con un passaggio tra i vari colori di un arcobaleno.Chiudo gli occhi :)

Davanti a me una lunga strada porta lontano, all’orizzonte, dove un Arcobaleno mi sta aspettando.

Ci vado. A volte lentamente, a volte quasi correndo.

Sono nel Rosso. Lo respiro, lo vedo, sento che entra nel mio corpo, mi invade, tutt’attorno e dentro. Mi fermo qualche istante.

Passo all’Arancione, mi fermo anche qui, mi concedo il tempo perché i miei occhi si abituino e la mia mente lo veda.

“Buongiorno, mia principessa, sono Silente. È ora d’alzarsi.” gli dissi piano al telefono. Lei, il giorno prima, mi aveva chiesto d’essere svegliata alle 8.30 ed io, che non sapevo ancora cosa fosse il telefono, m’ero procurato un comunicatore spazio-tempo e lo avevo interfacciato col suo apparecchio mediante quell’antica formula che un mio antenato mi aveva tramandato.

Si era da poco diplomata “maga” con accreditamento della JC, nobile e secolare organizzazione che sorvegliava la qualità degli incantesimi e cure, ed aveva deciso di trascorre tutta la notte con me.

Non ho deciso di incarnarmi per essere felice sulla Terra, sono felice qui, in questa mia esistenza nella Luce.

Quando vengo sulla Terra incarnandomi in una vita fisica, lo faccio perché voglio vivere un’esperienza che mi insegni qualcosa. La Terra per noi anime è una nave scuola, non una casa vacanza. Salvo rare eccezioni :)

Questo non vale solo per me, vale per tutte le anime. Le nostre vite fisiche ci servono per imparare, migliorarci, comprendere, diventare compassionevoli, amorevoli, perfette ed avvicinarci quanto più possibile alla sostanza della Luce, farne parte, diventare un Tuttuno.

Peccato, il corso è finito. Erano due anni che non ne tenevo più ed avevo quasi dimenticato la sensazione che si prova.

Ero arrivato qualche giorno fa e, nel primo cerchio periferico milanese, il centro mi era parso piuttosto malmesso.
Un edificio post-industriale color mattone, dall’aspetto di un vecchio capannone riciclato. Davanti, un giardino troppo regolare non riusciva a riscattare la struttura. Una targa all’ingresso riportava semplicemente il nome dell’Istituto.

Dentro…

Un grido squarcia la notte ed il cielo s’illumina a giorno. L’enorme busto di una donna è immobile, illuminato dalla luce sinistra. Il marmo bianco di cui è fatto sembra non riuscire a splendere, come reso opaco da un desiderio d’anonimità.

Una strada si perde nel nulla. Ai bordi, altre statiche figure sono illuminate man mano che si procede con lo sguardo. Ognuna ha una fisionomia ed una storia che s’immagina senza vedere.

Inizio con alcune premesse.

  • La responsabilità di tutto quello che ho vissuto di negativo ad Erikoussa con l’Acantha è responsabilità mia, perché per questo progetto che mi piaceva, ero andato fuori dai limiti e vincoli che mi sono sempre posto nella vita professionale. L’ho fatto, ne pago le conseguenze :)
  • Ringrazio l’Universo per l’esperienza, che mi ha insegnato molte cose e dimostra come sempre ci si debba fidare dell’intuito. Segnali negativi ce n’erano, forti e chiari, Mariangela li aveva sentiti bene sin dai primi incontri, io anche, ma li avevo messi a tacere. Male :)
  • A volte non ci si deve soffermare su chi ha torto e chi ragione. Se l’esperienza è negativa, impariamo ciò che c’è da imparare e andiamo avanti.

Inizio :)

Delle cose belle di Erikoussa ho già scritto, ma tutte le medaglie hanno un rovescio ed è meglio che sia tenuto da conto. Va detto che i problemi che riporto per Erikoussa (vi ricordo che l’isola è chiamata anche Ereikoussa, Erikousa e Merlera) sono in generale gli stessi di moltissime isolette.

Ciò che scrivo, quindi, non è specifico di Erikoussa, ma per voi potrebbe essere d’interesse anche se la vostra destinazione fosse un’isola diversa e non necessariamente della Grecia.

Il disegno della mia visione, di Erikoussa (o Erikousa o Merlera o Ereikoussa) in una zona dell'universo con i pianeti vicini.Sono le 7.30, sto passeggiando verso il tempietto posto nel giardino davanti alla vecchia scuola di Erikoussa, una stradina con qualche gradino mi porta in quella direzione.

Mi fermo un istante, rallento il respiro, mi guardo attorno, sento il rumore del mare sulla spiaggia vicina. Mi piace, molto :)

Decido di fermarmi a meditare un po’.

Si fa chiamare Leonidas, ma il suo vero nome è Lazam, è il proprietario del Ristorante Bar Oasis e dell’annesso mini-market :)

Voglio scrivervi di lui perché se lo merita tutto, questo tributo, e non per pochi motivi :)

Per alcuni problemi avuti con l’Acantha, il ristorante dove lavoravo come chef, mi sono trovato a dover cercare un posto dove dormire sull’isola di Erikoussa.

Dato che conoscevo il titolare dell’Hotel Erikousa (il nome dell’isola si può scrivere in molti modi, tra cui Merlera ed Ereikoussa), ho pensato di rivolgermi a lui, che già conoscevo.

Tra qualche giorno scriverò la pagina di diario con le cose negative di Erikoussa ed i tanti motivi per non venirci (ogni medaglia ha il suo rovescio), ma per essere positivo, voglio iniziare scrivendovi le cose belle, nel caso foste interessati.

Prima cosa da dire, Erikoussa, Ereikoussa, Erikousa, Merlera (che dir si voglia) è una piccola isola a nord di Corfù, bellissima. Verde, piccole spiagge, romantica.

Nn ce ne rendiamo conto xké nn ci fermiamo mai a riflettere, ma ttti i gg sono + le cose positive a succederci, ke quelle negative.

Il fatto è ke noi diamo sempre x scontate le cose positive, così nn ci facciamo caso. Diamo x scontato ke ci sia l’acqua, riteniamo ovvio ke qualc1 abbia portato via la spazzatura dalla strada, ci pare normale ke passi il tram, nn ci stupiamo x i 2 televisori ke abbiamo in casa.

Delle cose negative di Erikoussa, tante, vi scrivo su 1′altra pagina, su questa vi voglio invece parlare di 1a delle poke cose positive dell’isola (a proposito, la kiamano anke Merlera, Ereikoussa e Erikousa), la cuoca Afrodite (il nome corretto è Aferdita) dell’Oasis Bar & Restaurant.

So ke il mio ringraziamento può sembrar strano, ma come al solito io la mia idea la ho :)

Spiegommi :)

Dai, mi aiuti? Ti prego :)

La situazione nn è malvagia, rispetto al passato molto si è fatto e trovo ke a dispetto di ciò ke molti pensano, l’applicazione di sistemi procedurali, l’introduzione delle checklist e l’HACCP molto abbiano contribuito.

Quindi, grazie, grazie, grazie :)

Siamo sulla Terra x imparare e nn è facile :)

I compiti sono difficili, il disturbo è notevole, gli ostacoli molti e soprattto le nostre resistenze interne al cambiamento sono fortissime.

Ma x assurdo possiamo anke dire l’inverso, ke ttto è facile, ke possiamo farcela, oggi. Basta cambiare prospettiva :D

Fermiamoci! Dobbiamo capire quando è il momento di far calcoli e considerazioni razionali e quando invece serva lasciar spazio al nostro intuito, ai messaggi sublimali ke arrivano dal nostro Interiore.

La nostra Anima e il nostro Io Superiore sanno molto di + del nostro conscio :)

TAG: anima

Sono vari gg ke abbiamo problemi con l’acqua e io ti ringrazio, Universo, x questo :)

Vi parrà strano, ma vi spiego xké :)

Siamo x 3 mesi in questa casetta su Erikoussa, in 1 paesino di 1 centinaio di abitanti. Ogni casa ha il suo pozzo naturale, 1 motore ke tira su l’acqua e la mette in 1a cisterna. Ttto ciò ke necessita di acqua prende da questa cisterna.

Ieri ho scritto del fatto ke Il bisogno rikiama + dell’oggetto desiderato, oggi invece rifletto su 1 pensiero parallelo :)

Se ci si lamenta, l’Universo x la Legge dell’Attrazione (LdA) ci manderà altri lamenti :)

Ormai come la penso, se avete già letto altre pagine di questo mio diario, vi dovrebbe esser kiario. Io credo ke le nostre emozioni ed i nostri pensieri rikiamino il simile. Se anke voi ci credere e se siete d’accordo con quanto ieri vi ho scritto sul bisogno, il passo è breve.

Mi viene fatta spesso la domanda “Ma perché io continuo a pensare alla nuova casa e l’Universo non mi aiuta?” (la casa è solo un esempio) e dietro la stessa io colgo l’inizio del dubbio ke la Legge dell’Attrazione (LdA) possa nn funzionare.

Poi approfondendo la cosa, scopro sempre 1 fortissimo bisogno di ciò ke si sta desiderando. Casa, partner, vacanza, lavoro, ecc.

Purtroppo la causa del mancato funzionamento della LdA è proprio questo, il bisogno, anzi, in realtà la LdA sta funzionando xfettamente, anke troppo, solo ke nn va nella direzione ke noi vorremmo, ma in 1a diversa, ke nn ci piace. Il tutto, senza renderci conto ke inconsapevolmente siamo noi gli autori di ciò.

Cosa sta succedendo?

La casa ke mi ospita su Erikoussa, l'isola greca conosciuta anke come Merlera.Siamo arrivati martedì scorso, ed eccovi la prima foto della casa ke mi ospita su Erikoussa, la piccolissima isola greca a nord di Corfù, conosciuta anke come Merlera.

Sono qui per i tre mesi della stagione estiva come chef dell’Acantha Restaurant, dell’omonimo Acantha Boutique Hotel, piccolissima e meravigliosa struttura creata proprio sulla spiaggia, barke a vela ormeggiate proprio davanti. Oltre ke cucinare, sono qui x avviare al meglio la cucina lasciando poi il lavoro a ki seguirà dopo di me.

Praticamente ttti i gg, nn è l’eccezione, ma la regola, ne sento il bisogno. Sento la necessità di restarmene solo, fosse anke solo 1 quarto d’ora, ma meglio 1′ora intera.

Detto da 1 come me, sempre online, sempre in mezzo alla gente, sempre a crearsi nuove relazioni, sembra strano il desiderio di restar solo, ma in realtà ki vive con me, ki mi conosce meglio, sa di questa mia caratteristica.

Vado in giro x bar, io lo kiamo cazzeggio, ma poi spesso in realtà sono solo, kiakkiero 1 po’, ma buona parte del tempo osservo, scrivo, leggo, ecc.

TAG: pensieri

Davanti a me e tutto attorno un panorama spettrale. Tutto è scuro ed il terreno è tormentato da ripidi innalzamenti che danno all’ambiente l’aspetto di un enorme canyon.

Nel cielo due enormi lune si inseguono mentre la terza scompare dietro a tetre rovine di grattacieli lontani. Nessuna luminosità è diffusa dalle lune e solo un sottile fascio proiettato dalla mia torcia squarcia l’aria davanti a me senza riuscire ad illuminare alcunché ed anzi rendendo il tutto ancora più contrastato.

Dove sono?

TAG: fantasy

Il giardino del mio Santuario, alla fine della scala, nel mio Interiore.Quando discendo la Scala ke mi porta al Santuario, mi ritrovo in 1 Giardino di Pace, dove ttto è sereno. La discesa è stata lunga, qualke volta breve, ma sempre voluta, ora riposo, a volte poco, a volte tanto.

Mi fermo sulla mia panchina, qualke volta a terra nella posizione Yoga, anke se le gambe spesso mi fanno male. Sto ancora cercando il mio cuscino, presto o tardi lo troverò.

Io e mia nonna Nina, nonna paterna, siamo nati il 6 dicembre, ovviamente di 2 anni diversi, nel 1909 lei, nel 1961 io.

Ha 1 senso o 1 significato ttto ciò?

TAG: Francesco

I locali dove sino al 2013 aveva sede la Scuola di cucina maisazi.Ieri abbiamo consegnato le kiavi dei locali al proprietario dei muri e con ciò si conclude il progetto Scuola di cucina maisazi, ke dal 2006 ci ha tenuto compagnia, impegnandoci, ma dandoci anke tante soddisfazioni :)

Mi dispiace ke la scuola si sia dovuta kiudere, ma era indispensabile xké la nostra vita potesse proseguire sul xcorso ke ci siamo dati.

Ringrazio l’Universo x ttte le belle cose ke abbiamo ricevuto dalla Scuola, tra cui:

TAG: lavoro

Universo, ti prego, x i miei figli Lorenzo, Roberta e Daniele, fa ke possano compiere nel migliore dei modi il cammino ke le loro Anime si sono programmate nei propri Piani Dinastici :)

Nn ti kiedo di farli stare sempre in salute, né ke abbiano soldi o successo. Vorrei, invece, ke il loro cammino fosse quanto + sereno possibile, ke le tappe previste dal loro destino si adempissero nel migliore dei modi, col minimo della sofferenza compatibile col desiderio delle loro Anime :)

Un disegno a matita fatto nel 2014. In pratica, solo una scritta.Anni fa 1a donna ogni tanto mi diceva così, spesso all’improvviso, senza ke nulla lo facesse presagire – “SCOPAMI!!”

Mi piaceva da morire quella frase, xké era il concentrato di molti messaggi, dati con 1a sola parola.

Mi arrivava desiderio nei miei confronti, passione, amore, curiosità, coraggio nel manifestare i propri desideri, intriganza, sprezzo delle regole ed 1a certa luce negli okki ke da sola sarebbe bastata a giustificare ogni cosa.

La Rocca Pisani, sulla collina di Lonigo.“Allora ci vediamo da noi?” – mi chiese ed io prontamente risposi – “D’accordo. Alle 9.30 a me va bene”.

Ieri sera, riflettendo sul fatto che avevo del materiale da studiare, decido che forse è conveniente partire prestissimo per evitare il traffico e poi studiare sul posto, in un bar.
Parto alle cinque e quarantacinque in direzione di Lonigo, una paese della Bassa tra Desenzano e Vicenza, per incontrare la Ewoks che sembra interessata ai nostri servizi.
Lonigo, paese mai sentito, perso in una landa che ne contiene mille tutti uguali.

TAG: viaggi

Oggi siamo la somma di ttto ciò ke siamo stati nelle nostre vite passate e, ke ci piaccia o no, dobbiamo saxe ke siamo stati dei mostri.

Abbiamo ucciso, torturato, mangiato altri esseri umani. Siamo stati terribili, malvagi, sanguinari, omicidi.

TAG: anima

Dopo qualke commento su Facebook, in chat Matilda mi kiede “Mi racconti della tua positività?” e visto ke sono io a dover parlare di me, rispondo pubblicamente scrivendo questa pagina del mio diario, con l’idea ke la risposta possa essere utile anke ad altri :)

Matilda, la mia positività ha radici antike, già nelle mie vite passate, xké io in realtà sono sempre stato positivo, xsino da ragazzo. Nn ho imparato in questa vita, sicuramente positivo lo sono da varie vite. Devo quindi andare molto indietro x risponderti :)

Ki ama la maionese ha tendenza a metterla ov1que. Ok, dobbiamo xmettere ke ogn1 mangi come vuole :)

Penso, xò, ke applicata ad altri contesti, quest’abitudine possa creare problemi.

“Cazzo, Franch! Perché deve sempre rompermi i coglioni?” – esclamò stizzita Frog.
“Ok!” – rispose lui – “Chiamo John e la faccio sistemare.”
“No, dai, lascia perdere.” – concluse Frog con un impercettibile sorriso.

Lei ogni tanto si divertiva a saggiare quanto Franch Lanetta fosse disposto a fare per lei e si compiaceva del fatto che lui era sempre disposto a tutto come il primo giorno. Lui forse l’aveva capito e stava al gioco perché la cosa lo lusingava. Questo era il modo di Frog per dimostrargli il suo interesse. Furbissima la sgrinfia. Esplicitamente diceva ben poco, ma coi fatti e con mille piccoli segnali era sempre presente. Sapeva stare sul filo del rasoio come un’equilibrista consumata.

È vero ke la nostra mente ha grandi poteri e l’immaginazione può darci emozioni a volte suxiori alla realtà, ma nn dobbiamo mai confondere il pensiero razionale con quello emotivo, dobbiamo invece separare nettamente l’emisfero destro da quello sinistro.

Il pensiero razionale, utile x le cose di ttti i gg, diventa di grande distrazione su ciò ke è strategico x noi, sulle emozioni, sulla ricerca della verità, sulla conoscenza di noi stessi, sulle decisioni vitali della nostra esistenza.

La matita ed il bisturi tempera-matita che ho comprato a Lecce assieme ad Andrea.Ho sempre detto di nn sax disegnare, ma in realtà ci sarebbero delle precisazioni da fare.

Cè stato 1 xiodo della mia vita in cui ho disegnato ed anke tanto. Frequentando le scuole elementari e le medie, infatti, disegnavo molto e x la mia età ttti dicevano ke nn ero male. Ricordo molti episodi lusinghieri, tra cui l’aver fatto il disegno di molti miei compagni di classe durante l’esame di Licenza Media Inferiore.

Ad esempio ricordo ancora i complimenti ricevuti x le strisce di 1 fumetto ke scrissi, da molti adulti ke lo videro, così come ricordo ke nn ebbi mai bisogno di far alc1 esercizio x guagnarmi gli 8 ke prendevo sistematicamente come voto in disegno.

Una casa ispirata al film, le luci, in particolare. Il disegno l'ho intitolato Casa Magica.All’improvviso, come mi succede sempre, 1 flash m’ha illuminato :)

Stavo kiakkierando con amici, nn ricordo il tema, salta fuori la serie televisiva Pippi Calzelunghe. Io dico ke quel film mi piaceva moltissimo, poi aggiungo ke trovavo suggestiva…

… l’aria magica di Pippi, della sua casa e del contesto!

Questo è il flash, 1′altro tassello ke completa il mosaico della mia esistenza come Anima dalle molte vite.

Il disegno di una mia meditazione, l'ho intitolato Scala verso il Profondo.Nn so dove mi trovo, forse in un’enorme caverna dalle altissime volte, 1′antica costruzione aliena abbandonata dai suoi creatori, l’anticamera di un immaginario inferno o solo il profondo interno della mia mente?

È buio, dalla porta che ho appena attraversato entra l’unica luce che illumina debolmente la scala che sto scendendo.

Un passo dietro l’altro e seguo i movimenti. Il sinistro scende un gradino, lo sento toccare la pietra antica, poi il destro, ancora il sinistro. Passa il tempo, ma io sono concentrato sui miei movimenti, sul mio respiro, sull’apparente nulla che mi aspetta.

Dico sempre ke nella mia prossima vita voglio rinascere donna, ma Mariangela mi fa notare ke se anke avverrà, sicuramente dimentikerò ttto di questa vita, quindi nn potrò realizzare i miei desideri (comprarmi mille borsette e scarpe, scoparmi mille uomini e fare la troia h24 :P ).

Sarà vero ke finirà così?

TAG: anima

Mia opinione. Iniziamo :)

Prima cosa, fondamentale, tu secondo la Legge dell’Attrazione (LdA) puoi chiamare a te solo e soltanto cose, emozioni, eventi ke riguardino te e nn hai modo di influire sulle azioni, pensieri e desideri degli altri.

Stamattina mi è successa 1a cosa bellissima ke voglio scrivere su questo mio diario.

Ad 1a ragazza ho detto “L’universo mi ama” e lei mi ha risposto “e tu ami l’universo – e quindi ti arriva sempre ciò che vuoi – ed io prendo esempio da te, inizio a fidarmi di più dell’universo da quando ti conosco”.

Capisco ke il titolo possa sembrare 1 po’ criptico, ma x me ha il suo senso e tento di spiegarvelo.

Con il termine IO (ttto maiuscolo) intendo il mio io interiore, l’Io Superiore e/o la mia Anima. In pratica, la mia essenza ultraterrena, quella ke realmente Esiste ed è immortale.

Kiamo io (ttto minuscolo), invece, l’incarnazione terrena ke conosciamo come fradefra (a proposito, vi ricordo ke sta x Francesco de Francesco), in pratica il mio conscio, dalla vita limitata tra i confini della nascita e della morte.

Posso volutamente sbagliare o decidere di soffrire, ogni tanto?

Cerco me stesso ed il mio miglioramento, ogni g imparo qualcosa e nn vorrei tornare indietro.

TAG: anima

Parto dal presupposto ke la conosciate, la Legge dell’Attrazione (LdA), la riassumo in “L’Universo ti darà ciò a cui pensi, sei e vibri”, di + mi porterebbe fuori tema (ma è facile approfondire con 1a ricerca).

Se la studiamo bene, ttto ciò ke è scritto mira a definire cosa regoli e come la LdA, con esempi, vincoli, casi validi e situazioni improbabili.

Qualke gg fa ho scritto su Facebook il mio ringraziamento all’Universo , ke stavolta includeva anke 1a parte relativa alle attività svolte a Fuerteventura.

Sono infatti da poco rientrato dalle Canarie ed anzi sono già ripartito alla volta di Lecce, dove mi fermerò 2 settimane, sempre x lavoro.

Il disegno di una mia meditazione, l'ho intitolato Notte.Nella stanza non si vedono mobili. La finestra è aperta, una velatissima tendina fluttua su un lato, come mossa dalla tenue luce che arriva dal cielo stellato che si intravvede.

Tutto è soffuso, i contrasti sono dolci, ovunque c’è solo bianco, nero o grigio. La luce notturna proviene da una luna nascosta, non la vedo, ma la percepisco.

Assieme alla luce nella stanza arriva l’aria calda del Tropico, come una carezza sulla mia pelle, mi ricorda che son vivo e mi porta i messaggi di Amore provenienti dalla notte.

Mariangela, in rosso, col make-up sexy ke mi ha dedicato.“Tesoro, quando inventi 1 trucco apposta x me x 1a notte pornissima?” – avevo kiesto a Mariangela, ke si occupa da tempo di Make-up professionalmente.

“Ti piacerebbe?” – fu la sua interrogativa risposta ed io, scemo come sempre, nn seppi trattenermi dal dirle – “Mari, io potrei venire anke solo guardanti, truccata in 1 certo modo” :P :P

Così ieri x uscire si presenta col suo nuovo trucco, appositamente creato x me, kiedendomi cosa ne pensassi.

Sono stato convinto x i primi decenni della mia vita della necessità di insistere x le cose ke si volevano ottenere e spesso le ho ottenute.

1 vero guerriero del desiderio, quasi sempre vincitore :)

Ma oggi, ormai da anni, nn lo sono + :) :)

Mi sono sempre kiesto cosa io sia a fare al mondo, a parte l’imparare e migliorare x la mia anima ed il mio xcorso ultraterreno.

Nn voglio dire ke mi sento inutile, so di dare 1 contributo ed inoltre questa mia esistenza terrena qualcosa mi sta dando.

Xò da qualke tempo mi sto accorgendo ke potrei dare di + e nn mi costerebbe neppure tanto, mi verrebbe naturale.

Negli anni molti mi hanno kiesto come mai io scriva così tanto, di cose xsonali, di progetti ke altri terrebbero riservati sino all’ultimo minuto, di esxienze fatte ed anke di semplici momenti della giornata.

Molti anni fa in modo inconsapevole, oggi con piena consapevolezza, io credo ke scrivere di 1a cosa sia 1 dei modi x mantenere il focus mentale sulla stessa, di incanalare le energie, di godersi il momento insito, di rikiamare l’attenzione cosmica.

Spesso leggo domande di alc1i (quasi sempre donne, a dire il vero) ke kiedono come mai la Legge dell’Attrazione nn li aiuti ad ottenere l’amore della xsona ke loro amano.

Il fatto ke nn riescano a far innamorare di loro l’interessato li porta a dubitare della LdA o li convince di essere loro a nn sax essere positivi.

Ma io la penso diversamente. Nn è la LdA a nn funzionare. Il fatto è ke la LdA nn può portarci l’amore di ki vorremmo e questo x vari motivi.

Ormai da 1 anno faccio meditazione ttti i gg e tentativi di autoipnosi regressiva. Quest’ultima x + di 6 mesi ed anke di + l’ho fatta giornalmente ed a volte anke + volte. In questo xiodo sto tentando anke altre forme di regressione alle mie vite passate, ma niente :)

In pratica ness1 contatto con il mio interiore, Anima o ricordi di mie precedenti incarnazioni. In realtà di messaggi, illuminazioni, suggerimenti e indicazioni ne ricevo continuamente, ma mai durante le meditazioni o le regressioni.

Molti mi kiedono come medito, quindi ho pensato di scrivere questa pagina del mio diario. Andrò sul pratico, senza soffermarmi su motivazioni e vantaggi. Parto dal presupposto ke vogliate farlo e vi serva solo saxe come.

Nn sono 1 guru della meditazione, vi dico solo come faccio io, senza la pretesa ke sia giusto o ke sia l’unico modo. Ogn1 di voi potrà adattare le mie idee secondo le proprie necessità.

Iniziamo :)

Ascolto ancora 1 dei miei brani della playlist meditativa. La meditazione ke stavo facendo s’è appena interrotta con l’immagine di me ke ti scrivevo 1 messaggio in Messenger. Mi è improvvisamente venuta voglia di farlo subito, anke a costo di interrompere la meditazione.

Mentre decidevo di farlo, 1 secondo flash mi ha portato alla decisione di scriverlo sul mio diario, a renderlo pubblico, xké il mondo sappia cosa 6 x me :)

TAG: Mariangela

Legge dell’Attrazione e Pensiero Positivo possono aiutarti in questo modo, con 3 esercizi. Nn mi dilungo sulla parte legata al pensiero xké nn è scopo di questo mio scritto, quindi vado direttamente a ciò ke possiamo fare.

In accordo col pensiero della New Age e di molte filosofie orientali, anke io credo ke le anime reincarnandosi tendano a restare in gruppo. Nn è il tema di questo mio scritto, quindi nn sto ad indicare xké, passo invece all’idea flash ke ho avuto ieri mentre navigavo su Facebook.

Mi spiego :)

TAG: anima

Qualke g fa ho scritto Differenza tra “mi hai infastidito” e “ho provato fastidio” e l’altro ieri Decisione difficile? Sii consapevole della tua paura, oggi invece mi concentro su questo mio pensiero corollario. Ogni cosa nell’Universo ha 1 aspetto positivo, se noi vogliamo vederlo e se noi stessi siamo positivi.

So ke è molto difficile trovare aspetti positivi in malattie gravissime, nn sono stupido, ma guardate, ci sono. Siamo noi a nn vederli, x le obiettive difficoltà dell’essere positivi in momenti negativi.

Qualke g fa ne ho accennato su fb, oggi vorrei precisare meglio questo mio pensiero, già espresso nel titolo.

X 1a volta, vorrei impostare ttto il ragionamento al negativo, xké credo ke proprio in questi contesti sia + difficile da accettare, ma + importante da comprendere.

TAG: pensieri

Dobbiamo prendere 1a decisione e siamo incerti? In questi casi, sometimes, può essere utile considerare la nostra paura.

Se riusciamo ad aver consapevolezza della paura e delle emozioni ke ci scatena, possiamo usarla come guida nelle nostre decisione, oltre ke poterla meglio tenere sotto controllo e contrastarla.

TAG: pensieri

Quando ero giovane ero veramente talebano. Esistevano il giusto e lo sbagliato, il bene ed il male, il bello ed il brutto. Io prendevo la mia decisione e poi mi muovevo come 1 rullo compressore. Coerenza era il mio motto.

Nn sono + così, coerenza è tornata ad essere solo 1a parola del vocabolario, sono aumentati i livelli di grigio tra il nero ed il bianco, sono + tollerante e soprattto…

TAG: pensieri

Caro fradefra, so che mi vuoi bene e tu sai che a mia volta te ne voglio, quindi ho deciso di spendere qualche minuto per scriverti questo pensiero a proposito dell’Amore, frequente tema delle discussioni di voi Umani.

Si tratta solo del mio pensiero, non voglio insegnarti nulla, ma credo che tu mi possa capire e mi piacerebbe molto che tu provassi a vivere questa tua vita terrena applicando ciò che ti scrivo. Mi faresti felice. Se non ci riesci del tutto, sarò onorata anche solo per il fatto che tu ci abbia provato :)

Gli amici la consideravano come 1 mio segno distintivo, “Certo ke la gente è strana…”, 1a frase ke se qualc1 diceva, si sapeva ke ero io :)

Quanto può cambiare ogn1 di noi. Oggi può capitare ke io ancora la dica, ogni tanto, ma è solo x abitudine, xké in realtà nn trovo + strano ness1 :)

TAG: anima

Da giovane credevo ke fermarsi fosse tempo sprecato. Nn mi affannavo, ma ero sempre in movimento. Dormivo poco, nn sentivo bisogno di momenti di relax, arrivare tardi mi era inammissibile.

Poi il mio atteggiamento è cambiò, 1 po’ alla volta.

Stamattina ho avuto come 1 flash, mentre ti abbracciavo appena svegliato.

e se la donna ke condannavo nella visione della mia vita passata come Inquisitore fossi proprio tu?

Se proprio tu fossi la levatrice ke quella mia antica incarnazione mandò al rogo con l’accusa di stregoneria?

Forse x kiarezza dovrei dirvi 1a cosa.

Scrivo molto, come potete vedere, praticamente ttti i gg, ma forse nn è kiaro xké.

Scrivo principalmente x me, anke quando sembro parlare a qualc1, quasi sempre sono pensieri ke mi vengono durante la giornata, me li tengo in 1 elenco e poi scrivendone li sviluppo e metabolizzo.

TAG: pensieri

Belli lo intendo sia in termini fisici, sia di xsona, Kalos Kai Aghatos dicevano i Greci antiki.

L’esxienza è la cosa, secondo me, ke in assoluto è + importante nella vita delle xsone. Anzi, dovrei dire le esxienze, al plurale.

Già, xké io credo ke 1a lunga esxienza nn sia come molte esxienze. Lo dico x ogni cosa e x kiarire il mio pensiero, faccio alc1i esempi :)

TAG: pensieri

La negativa delle xsone ke frequentiamo si trasmette sempre a noi, influenzando il nostro stato mentale. Se siamo molto forti, riusciamo a combattere la negatività degli altri, altrimenti corriamo il riskio di diventare negativi a nostra volta.

Nn sempre, xò, riusciamo a nn frequentare 1a xsona solo xké è negativa. A volte sono colleghi di lavoro, altre volte sono xsone care, a volte sono conoscenti ke vogliamo aiutare, insomma, i motivi possono essere molti.

Ke facciamo in questi casi? Beh, regole precise e scientifiche nn ce ne sono, quello ke posso dirvi è ciò ke faccio io, nel caso posso servirvi :)

A volte quando qualc1 mi crea 1 problema grave, dopo il primo minuto di astio o di arrabbiatura, mi pongo 1a domanda, ke tento di riassumervi.

“Cosa gli ho fatto io nelle vite passate ke abbiamo in comune? Lui ki era? Io ki ero? Sono sicuro di nn essere stato io il cattivo?”

Come mai?

TAG: anima

Ci sono xsone convinte di avere il vuoto attorno, ke ness1 voglia loro bene (beh, salvo la mamma, ovviamente), ke ttti quelli ke paiono vicini lo siano solo x interesse.

Scontato ke è possibile ke possa esserci qualke finto amico, io penso ke sia impossibile, invece, essere così sfort1ati da nn avere amici.

Anzi, se mi conoscete, sapete ke nn credo nella fort1a e nella sfort1a.

Ogni tanto, non per stanchezza, ma perché mi dicono che si fa, interrompo il mio viaggio per fare una pausa.

Per un attimo mi sento a disagio perché non sono abituato agli stop e quasi non so che fare, ma poi decido che tutto sommato un istante di immobilità non potrà farmi male e già che ci sono mi siedo un po’ a riflettere.

TAG: pensieri

Io medito in vari modi, a seconda del contesto, del tempo ke ho e del desiderio del momento.

Quando sono a casa, ho tempo e nn c’è troppa animazione in giro, mi metto in camera da letto xké i vestiti ed il letto attenuano molto i rumori esterni.

Sto seduto su 1 cuscino sul pavimento nella classica posizione yoga a gambe incrociate e ginokkia a contatto col pavimento.

Mi piace leccargli piano il glande.

Mi fermo un secondo, lo guardo, anche lui mi sta guardando. Con le labbra lo avvolgo un istante, continuo con la lingua. Continuo a guardarlo, voglio vedere le sue reazioni.

Lecco tutto il perimetro del glande, mi soffermo con la punta sull’attaccatura del frenulo. Mi fermo ancora, lui mi sorride, gli leggo il piacere negli occhi.

Discorso lunghissimo su 1 argomento vastissimo, ma da qualke parte bisogna pur iniziare ed io mi sto ponendo molte domande in questi ultimi anni. Mi andrebbe di condividere queste domande, le risposte me le darà solo la mia vita ultraterrena, quando morendo la mia anima tornerà a casa :)

A Daniele, mio figlio di 3 anni e mezzo, sto insegnando ciò ke veramente serve a lui?

Parto da 1a considerazione. Io credo ke la nostra anima si incarni x questa vita terrena con l’obiettivo di imparare 1a o + lezioni, su 1 xcorso ke porti alla xfezione ed all’amore universale.

Tema alquanto controverso ed io nn vorrei certo essere quello ke dice cosa è giusto e cosa è sbagliato, mi limito a raccontare le mie esxienze ben sapendo ke nn si possono fare casi generali e ke potrebbero esservi situazioni ke nn ho vissuto o di cui nn sono venuto a contatto.

Lo dico x evitare ke qualc1 se la prenda a male :)

Kiudersi in sé stessi fa male, spesso molto, qualke volta moltissimo. In molti sensi, oltrettto.

Lo riassumo in questo modo e nn sono sicuro ke sia proprio così, ma se nn sono stati i Mori a tagliarmi i piedi, com1que qualcosa di simile deve essermi successa in 1a mia vekkia vita passata.

Magari ero 1 ladro o 1 governante deposto malamente, 1 martire nn credo xké nn è nel mio carattere :P

…e non solo. È proprio brutta e tetra.
Ogni volta che dalla mia finestra guardo i palazzi di fronte mi assale lo sconforto.
Tutto è scuro per lo smog che annerisce le mura dei piani bassi. I tetti sono vecchi e malmessi. Tra gli alberi senza foglie, il viale è percorso da un fiume che si snoda con cattivi odori di gomma e olio bruciato.

Un cane tira il suo padrone verso un portone vicino che lo attira.

TAG: pensieri

Ok, c’è crisi, lo sappiamo. Ora xò credo ke serva anke prenderne consapevolezza. Consapevolezza vera.

Così, invece ke lamentarci cercando responsabili, kiedendo ke si risolvano i problemi, aspettando cure miracolose…
… se facessimo qualcosa anke noi?

Altrimenti, sembrano solo kiakkiere al bar, no?

TAG: pensieri

Dobbiamo smettere di gridare allo scandalo per ogni cosa che leggiamo su Internet, siti o social che siano, senza prima aver fatto qualche riflessione. Ecco, proprio questo vorrei fare, prendendo spunto da un articolo sulla presunta dannosità dei kepab. Ovviamente è solo un esempio, ma applicatelo a tutto quello che mangiate ogni giorno ed ovviamente a molte altre cose nella vita  e nella vostra professione.

Riporto la parte di testo che vorrei sottoporre a qualche considerazione, di modo che se in futuro la pagina originale (che cito alla fine del testo) non fosse più disponibile, il mio articolo possa ancora essere compreso. Ovviamente non ho nulla contro l’articolo in questione, si tratta solo di un esempio che cito, uguale a migliaia di altri circolanti tra blog e social.

TAG: cucina

A volte nn ci si riflette abbastanza, ma le relazioni umane sono fondamentali x l’aumento delle esxienze, positive o negative ke siano.

Molti pensano alle relazioni come bene in sé ed ovviamente questo è 1 aspetto com1que importante, ma nn va dimenticato ke vi sono anke altri aspetti collaterali altrettanto benefici.

TAG: pensieri

Parrebbe ke sia la stessa cosa dire “Mi hai infastidito” +ttosto ke “Ho provato fastidio”, invece la differenza è sostanziale.

La prima forma evidenzia il fatto ke l’altra xsona sia il motivo del fastidio, ke abbia fatto qualcosa di sbagliato ke ci fa star male. Questa forma tende a proiettare all’esterno la causa della nostra negatività.

A proposito della ricostruzione delle mie vite passate, qualke g fa ragionavo sulla mia predisposizione a ragionare in inglese.

Quando segui 1 corso di inglese, la prima cosa ke ti insegnano è ke nn devi tradurre dall’italiano, ma devi ragionare direttamente in inglese. La seconda ke ti dicono è ke la cosa nn è affatto facile, anzi è difficile e ci si riesce solo dopo parekkio tempo.

… o forse entrambe le cose, nelle mie vite precedenti sono stato sia cinese, sia giapponese.

Appena mi capiterà di fare ipnosi regressiva, questa è 1a delle cose di cui vorrei kiedere conferma.

Come mai lo penso? Presto detto.

È 1 assassino?

Lo stai guardando?
6 arrivato nel suo profondo?
6 riuscito a vedere la sua anima?
6 riuscito a comunicare con la sua anima?

Quando la nostra anima si reincarna dando luogo ad 1a nuova nascita, si porta con sé i ricordi della vita passata, custoditi a livello inconscio dove il nostro Io Superiore può pescarli e qualke volta porli alla nostra coscienza.

Nasciamo con la nostra esxerienza passata quasi del ttto nascosta, qualcosa si nota, e x il resto siamo 1 foglio bianco.

TAG: anima

Stamattina passeggiavo cazzeggiando x le vie di Lonigo. Con calma e la mente sgombra dai pensieri usuali dei gg di lavoro.

Mi sono sorpreso nel constatare quante vetrine kiuse ci siano in centro. So ke c’è crisi, ma vedere questi negozi ed uffici vuoti, mette tanta tristezza.

Abbiamo vissuto molte vite ed ogn1a c’è servita x imparare 1a lezione. Abbiamo vissuto innumerevoli esxienze, la nostra conoscenza è molto + grande di ciò ke si vede. In noi ci sono risorse delle quali nn siamo coscienti.

X consentirci di vivere l’attuale vita e trarne insegnamento, dalla nascita filtriamo ciò ke nn ci serve ricordare delle nostre vite passate. Ma quando vogliamo, possiamo andarlo a riprendere.

La frase corretta è “La verità vi farà liberi” (cit. Nuovo Testamento, Giovanni, 8.32).

Io nn sono religioso, lo sapete, ma senza essere 1 studioso, la bibbia l’ho letta, ttta, e ho trovato molti concetti ke suxano la religione e ke furono scritti da xsone illuminate.

Crisi?
Ecosostenibilità?
Ottimizzazione delle risorse del pianeta?
Riduzione dell’effetto serra?

Termini ke fanno tanto marketing, ma di cui a volte nn conosciamo realmente le implicazioni.

TAG: pensieri

Detto da 1 chef dà da pensare, ma d’altro canto, se così è, meglio saxlo, no?

Io credo ke ogn1 di noi sia sulla Terra x imparare qualcosa. La nostra anima decidendo di incarnarsi in questa vita terrena, s’è data alc1i obiettivi. Quali siano nn è facile capirlo, ma ci si può arrivare.

È umano avere desideri e nn c’è nulla di male in ciò :)

È altrettanto umano, xò, desiderare cose che in realtà nn sono le migliori x noi stessi. Il desiderio nn ha necessariamente 1a connotazione positiva, dato ke scaturisce spesso da visioni umane e quindi fallaci.

Qualke g fa ho scritto Nn programmiamo ttto il nostro tempo, oggi invece voglio riflettere e scrivere solo su 1 aspetto della cosa.

Io in questi ultimi anni e ancor di + in questi ultimi mesi sto ricevendo molti messaggi. Da ki, nn sempre mi è kiaro, ma ke arrivino invece è evidentissimo.

L’altro giorno ho fatto arrivare dei messaggi a fradefra, che ne ha anche scritto un post su Facebook.

Io, e come me tutte le altre anime, non ho sesso. Ho scelto di nascere maschio in questa incarnazione terrena che voi conoscete come fradefra, ma sono stata molte volte femmina. Anzi, sono stata più volte femmina, a dire il vero, ma non do molta importanza alla cosa. Nasco maschio o femmina a seconda della lezione che ho deciso di imparare.

Quando incastriamo ttte le nostre attività senza lasciare spazi di tempo tra le stesse, compiamo vari errori ke ho spesso spiegato nei corsi di Project Management.

Oggi, xò, vorrei parlare di 1 errore di tipo diverso, ke sicuramente nn verrebbe trattato in 1 corso PM.

Oggi scrivo di 1 aspetto del mio lavoro, ma lo faccio sul mio diario xsonale xké credo ke la riflessione si appliki in generale ad ogni professione ed alla vita in generale.

Noi cuochi abbiamo il bruttissimo vizio di avercela sempre coi titolari dei ristoranti nei quali cuciniamo e coi camerieri degli stessi.

Un esempio di come vorrei che fosse casa mia.Varie volte ci sono andato vicino, ma so ke prima o poi riuscirò a vivere nella casa dei miei sogni :)

Nei prossimi mesi lavorerò in 3 diverse nazioni del mondo, poi mi trasferirò in Olanda e cerkeremo 1a casa in cui vivere.

La foto ke vi pubblico è solo indicativa del concetto, vediamo se riesco a descrivervi come me la immagino?

TAG: pensieri

Nn è la sofferenza in sé a farci crescere. Questo, secondo me, è 1 com1e errore nato da 1 fraintendimento.

Io penso, infatti, ke la crescita possa essere favorita dalla sofferenza solo nel caso questa sia consapevole.

A dire il vero nn so come si kiami esattamente. Parlo di quella lampada ke da accesa passa dal rosso al viola attraverso i vari colori.

Ovviamente l’estetica nn c’entra nulla, anke se ho sempre trovato bella la cosa.

Sono da poco rientrato dal mio ultimo viaggio. Sono stato nel futuro della mia principessa per accertarmi di una cosa. Andiamo con ordine però.

Un paio di giorni fa avevo letto Lettera ad una quarantenne senza curiosità di Fradefra. Vecchio malefico, quel Fradefra, mi s’era drizzato il cappello in testa ed il mantello era diventato irto come un cespuglio di rovi.
Per un secondo avevo pensato al rischio che anche la mia principessa seguisse quella strada, ma avevo subito convenuto che era impossibile. Lei non è tipo. Anche se ancora giovanissima, vedo in lei tutti i segnali che nei secoli mi hanno dimostrato una personalità che non cambia e non cede le sue caratteristiche più belle.

Sino a qualke anno fa pensavo ke la coerenza fosse 1a delle caratteristike + importanti ke 1a xsona dovesse avere. Nn mi piacevano gli incoerenti ed io facevo di ttto x essere sempre coerente al massimo.

Sapete ke c’è? Ke nn  ci credo + e ke anzi oggi la penso esattamente all’inverso e ke io stesso nn bado + al fatto ke ciò ke faccio sia coerente con ciò ke dico e soprattto con ciò ke ho detto o fatto in passato.