C'è stato un sogno, una volta, che era Roma. Si poteva soltanto sussurrarlo. Era cosí fragile. ... sarà realizzato!     [Marco Aurelio, in Il Gladiatore, di Ridley Scott]

Io, la stilografica e Mariangela

22 Maggio 2022 alle 12:41

La foto della mia stilografica MontBlanc, appena aperta nel mio ufficio, assieme al suo inchiostro Viola Ferrari.

Qualche giorno fa Mariangela mi ha regalato questa stupenda stilografica MontBlanc, la classica, ovviamente in riedizione contemporanea.

Chi mi conosce sa che amo le stilografiche, ne ho avute molte, ma mai questa. Ogni volta che pensavo di comprarla finiva che prendevo un prodotto più particolare. Stavolta ho voluto finalmente togliermi lo sfizio.

Ma veniamo a noi, perché l’argomento è un altro. Perché ho voluto una stilografica da Mariangela?

Amo alla follia Mariangela, la nostra Anima Fiamma ci ha voluto assieme in questa vita e io starei con lei ogni minuto della mia esistenza, anche se poi in realtà sono sempre in giro per le mie cose e lei ha le sue.

D’altra parte per me la stilografica è uno strumento di lavoro, non uno sfizio per una firma ogni tanto. La uso tutti i giorni, ci prendo appunti, fisso idee, annoto cose che voglio ricordarmi.

La stilografica, l’avrete capito, la ho in mano tutti i giorni. Mi piace questa cosa, perché ogni volta sentirò Mariangela con me, penserò a lei, mi sembrerà meno distante, sentirò la sua pelle attraverso la resina setosa di questa splendida penna, mentre l’inchiostro che esce mi darà la sensazione dei suoi baci.

Non ho mai dato un nome alle mie stilo, ma se volessi darne uno a questa, sarebbe sicuramente Principessa o Streghetta dagli occhi belli o Copertina75.

TAG: strumenti

2 Commenti

  1. Mariangela ha scritto il alle :

    Amore mio sono molto felice di lasciare un pezzetto di me a te, affinché tu mi senta sempre vicina 😍 Ti amo ❤️❤️❤️

  2. Francesco ha scritto il alle :

    Eh sì, sempre assieme ♥️

Lascia un commento