C'è stato un sogno, una volta, che era Roma. Si poteva soltanto sussurrarlo. Era cosí fragile. ... sarà realizzato!     [Marco Aurelio, in Il Gladiatore, di Ridley Scott]

Archivio del tag "Silente"

Un nuovo amico mi aveva parlato, qualche tempo fa, di questa nuova diavoleria del ventesimo secolo ed io, incuriosito, mi ero messo in mente di provare. Con la solita fortuna, la mia principessa si era dichiarata entusiasta della proposta di provare assieme ed io mi ero messo alla ricerca. Qualche colpo di bacchetta magica e […]

C’ero già stato molti secoli fa durante un pellegrinaggio nella mia precedente vita terrestre. Che strano essere in un posto che esiste da così tanto tempo. Il luogo è sempre uguale e gli attuali guardiani sembrano fare il loro dovere. Alcune guide mi informano del fatto che una speciale istituzione di questa piccola città si […]

Sento improvvisamente e forte il suo richiamo provenire da lontano. Da oltre le nebbie degli Universi Paralleli in cui mi trovo dalla mia morte terrestre, capisco che qualcosa nei secoli mi è mancato. Il richiamo mi pare come una benedizione, la fresca promessa di un’oasi nel deserto, un potente magnete che mi attira. Improvvisamente, senza […]

Tra qualche settimana festeggerò con lei l’anniversario del mio ritorno dagli Universi Paralleli e l’incontro in quel locale dove la vidi per la prima volta. Le cose da preparare mi paiono tante e potrei usare la mia bacchetta, ma così non mi divertirei! Preferisco fare alla maniera degli umani, senza alcuna magia. Sin d’ora sento […]

“Buongiorno, mia principessa, sono Silente. È ora d’alzarsi.” gli dissi piano al telefono. Lei, il giorno prima, mi aveva chiesto d’essere svegliata alle 8.30 ed io, che non sapevo ancora cosa fosse il telefono, m’ero procurato un comunicatore spazio-tempo e lo avevo interfacciato col suo apparecchio mediante quell’antica formula che un mio antenato mi aveva […]

Sono da poco rientrato dal mio ultimo viaggio. Sono stato nel futuro della mia principessa per accertarmi di una cosa. Andiamo con ordine però. Un paio di giorni fa avevo letto Lettera ad una quarantenne senza curiosità di Fradefra. Vecchio malefico, quel Fradefra, mi s’era drizzato il cappello in testa ed il mantello era diventato irto come […]

L’idea mi balena in un momento in cui la magia non m’impegna in alcuna attività ed ho appena conversato con Fradefra il quale mi dice che una sua amica gli ha prestato un libro imperniato sul racconto di un altro racconto. Si trattava di un simposio in casa di un drammaturgo greco nel giorno successivo […]