C'è stato un sogno, una volta, che era Roma. Si poteva soltanto sussurrarlo. Era cosí fragile. ... sarà realizzato!     [Marco Aurelio, in Il Gladiatore, di Ridley Scott]

Archivio del tag "fantasy"

Il fiume del Tempo scorre lento e la nostra Barca sembra quasi scivolare sulle sue Onde. Osserviamo le due sponde, siamo soli io e te, il Silenzio è interrotto solo dalle Vibrazioni provocate dal nostro Movimento. Io guido la Barca o forse è qualcun altro, non so.

C’ero già stato molti secoli fa durante un pellegrinaggio nella mia precedente vita terrestre. Che strano essere in un posto che esiste da così tanto tempo. Il luogo è sempre uguale e gli attuali guardiani sembrano fare il loro dovere. Alcune guide mi informano del fatto che una speciale istituzione di questa piccola città si […]

Sento improvvisamente e forte il suo richiamo provenire da lontano. Da oltre le nebbie degli Universi Paralleli in cui mi trovo dalla mia morte terrestre, capisco che qualcosa nei secoli mi è mancato. Il richiamo mi pare come una benedizione, la fresca promessa di un’oasi nel deserto, un potente magnete che mi attira. Improvvisamente, senza […]

Tra qualche settimana festeggerò con lei l’anniversario del mio ritorno dagli Universi Paralleli e l’incontro in quel locale dove la vidi per la prima volta. Le cose da preparare mi paiono tante e potrei usare la mia bacchetta, ma così non mi divertirei! Preferisco fare alla maniera degli umani, senza alcuna magia. Sin d’ora sento […]

“Buongiorno, mia principessa, sono Silente. È ora d’alzarsi.” gli dissi piano al telefono. Lei, il giorno prima, mi aveva chiesto d’essere svegliata alle 8.30 ed io, che non sapevo ancora cosa fosse il telefono, m’ero procurato un comunicatore spazio-tempo e lo avevo interfacciato col suo apparecchio mediante quell’antica formula che un mio antenato mi aveva […]

Un grido squarcia la notte ed il cielo s’illumina a giorno. L’enorme busto di una donna è immobile, illuminato dalla luce sinistra. Il marmo bianco di cui è fatto sembra non riuscire a splendere, come reso opaco da un desiderio d’anonimità. Una strada si perde nel nulla. Ai bordi, altre statiche figure sono illuminate man […]

Davanti a me e tutto attorno un panorama spettrale. Tutto è scuro ed il terreno è tormentato da ripidi innalzamenti che danno all’ambiente l’aspetto di un enorme canyon. Nel cielo due enormi lune si inseguono mentre la terza scompare dietro a tetre rovine di grattacieli lontani. Nessuna luminosità è diffusa dalle lune e solo un […]

Sono da poco rientrato dal mio ultimo viaggio. Sono stato nel futuro della mia principessa per accertarmi di una cosa. Andiamo con ordine però. Un paio di giorni fa avevo letto Lettera ad una quarantenne senza curiosità di Fradefra. Vecchio malefico, quel Fradefra, mi s’era drizzato il cappello in testa ed il mantello era diventato irto come […]

Sto camminando lentamente. Attorno a me è buio. Nulla si muove, il silenzio è completo. Non so se sono i miei occhi a vederla o la mia mente a sapere che c’è, ma lontano una luce sembra chiamarmi. Aumento il passo, le mie mani si protendono in avanti, la mia mente si proietta verso di […]

Mi ricordo gli studi giovanili e la mia voglia di avventura. Mi affascinavano particolarmente le tesi che i nostri santoni studiosi facevano su quel remoto pianeta dove pareva esistesse una vita così diversa dalla nostra. Quanto desideravo esserci anch’io, quando li avremmo incontrati.

Due bambini giocavano in un giardino. Lui amava far finta di volare e lei lo seguiva nei suoi volteggi. Con le braccia allargate e guardando verso il cielo, correvano in tondo scavalcando le panchine ed i piccoli muretti che delimitavano le zone gioco. Una vecchina voleva attraversare la strada che delimitava il giardino, ma non […]

Ormai ci siamo scordati del perché siamo in guerra e probabilmente è così anche per il nemico. Quando parliamo della Guerra, si sa di quale si tratta. Ci sono tante altre guerre minori, ognuna col suo nome ma quella con la g maiuscola è una sola, quella che dura da sempre. Avevo chiesto, tempo fa, […]

Vedevamo il pianeta vicinissimo a noi e tutti eravamo in subbuglio. In fondo non capitava spesso d’accostarsi ad un sistema abitato. Per lunghi millenni avevamo pensato d’essere i soli nell’universo e qualcuno più coraggioso che aveva suggerito l’ipotesi di altre creature era stato ucciso dalla furia dell’intransigenza dominante. Qualcuno in seguito avevamo incontrato e, a […]

L’idea mi balena in un momento in cui la magia non m’impegna in alcuna attività ed ho appena conversato con Fradefra il quale mi dice che una sua amica gli ha prestato un libro imperniato sul racconto di un altro racconto. Si trattava di un simposio in casa di un drammaturgo greco nel giorno successivo […]

“Che cosa intendi, tu, per amore?” gli chiese Mary Lou. Sporfforth ci pensò a lungo, poi rispose: “Un senso di agitazione in petto. Palpitazioni. Il desiderio che tu sia felice. Un’ossessione di te, il piacere di guardarti piegare il mento, di scrutare lo sguardo intenso dei tuoi occhi per il modo in cui tieni quella […]

Lei era giovane e carina. Molto. Aveva fortuna, aveva ricchezza, aveva intelligenza, aveva spasimanti, aveva una bella casa e genitori che le volevano bene. Non aveva l’amore, però. Lui era giovane, ma non aveva nulla. Niente soldi, niente casa, nessun vestito firmato, nessun libro raro, nessun orologio complicato. Non aveva un posto dove suonare il […]

Ventimila anni prima suo padre l’aveva mandata su quel pianeta ad assistere quella razza appena creata. Nei millenni successivi, lei aveva guidato l’evoluzione degli Uomini, così loro s’erano chiamati, sempre come compagna nell’ombra di un maschio di potere. Purtroppo al momento le cose andavano male, i popoli ellenici, egizi e persiani si erano disgregati, le […]

“Quell’idiota che aveva scritto Il Diario di Fradefra proprio non sapeva un tubo!” – pensò Venus riponendo quelle antiche pagine che ormai il tempo aveva quasi distrutto. “Ma che mago del cavolo… È solo un vecchio che si diverte a farmi restare zitella! … e poi io non mi chiamo Eva!” Il palazzo era illuminato dalla luce multicolore delle […]

Ferma all’inizio della sterminata pianura, una lacrima le solcava lentamente la guancia. Alta quasi un sark, capelli castano scuro sfrangiati e ribelli, occhi verdi dal lungo taglio orizzontale, fisico statuario, stava guardando quella landa che a perdita d’occhio era davanti a lei. Una immensa solitudine vi si coglieva, come quella che nel suo cuore era data […]

Forse è cominciato tutto con un sussurro in una bianca desolazione: il rancore febbrile di un corpo distrutto, il grido freddo, inutile, gettato ad un vento inutile. “Non sai che Dio sta morendo?” Forse nelle gelide celle create da un’inquisizione disumana uno spirito s’è infranto spezzato non dall’acciaio rovente, non dai colpi della frusta, ma […]