C'è stato un sogno, una volta, che era Roma. Si poteva soltanto sussurrarlo. Era cosí fragile. ... sarà realizzato!     [Marco Aurelio, in Il Gladiatore, di Ridley Scott]

Il 23 aprile 2002 scrissi su Atollo Web questo mio pensiero, copia di una discussione in chat con Tortellino, un mio vecchio e caro amico.

Sono passati molti anni da allora, ma io continuo sempre a pensarla allo stesso modo e mi fa piacere d'essere stato capace di applicare questo pensiero.

Se si vuol bene ad una persona, la si vuole indipendente. Se si è un suo riferimento, gli si vuol trasferire la necessità di essere indipendente. L'ho voluto per i miei figli e loro lo sono.

Ne approfitto per salutare Tortellino

Fradefra

Eh sì, Tortellino, hai ragione

25 agosto 2014 alle 09:54

Fai un figlio/a, meglio due così uno è di riserva. Insegnagli a non credere a partito preso né a Berlusca né a D’Alema. Insegnagli a chiedersi il perchè di ogni cosa ed a contestare il fatto che la minestra si mangia col cucchiaio e di provare almeno una volta a mangiarla con la forchetta. Insegnagli ad andare a fondo nelle cose e a non fermarsi sulla superficie di quello che è facile da vedere senza sforzo.

Questo sarà il tuo contributo per una società migliore

non lavorando sugli effetti

ma alla base

mio figlio, il tuo e quello di Marida (faccio per dire) potrebbero essere un piccolo germe di società migliore della nostra

almeno, guardandoci indietro a 60 anni diremo: “qualcosa ho fatto”

= = = = = = = = = = = = =

E sì, Tortellino, hai ragione. Probabilmente è giusto condividere un’idea, se si ritiene che sia giusta.
Eccomi qui, quindi. Quale posto migliore?

Con Tortellino si chattava del Berlusca, di Santoro, Biagi e Eco che ha fatto una proposta di boicottaggio.

Scivola, scivola, la discussione passa su cosa possiamo fare per rendere migliore la nostra società, ognuno secondo la propria corrente di pensiero.

Questo è quanto ho detto a Tortellino, prelevato con un cut & paste direttamente dalla history di ICQ, errori compresi 🙂

TAG: pensieri

Lascia un commento