C'è stato un sogno, una volta, che era Roma. Si poteva soltanto sussurrarlo. Era cosí fragile. ... sarà realizzato!     [Marco Aurelio, in Il Gladiatore, di Ridley Scott]

Oggi ho lasciato spazio a Fradefranima, la mia anima, ke ha qualcosa da dire.

Nn so cosa, quindi anke a me tocca leggere

Fradefra

Scopo della vita non è essere felici

18 luglio 2014 alle 10:30

Non ho deciso di incarnarmi per essere felice sulla Terra, sono felice qui, in questa mia esistenza nella Luce.

Quando vengo sulla Terra incarnandomi in una vita fisica, lo faccio perché voglio vivere un’esperienza che mi insegni qualcosa. La Terra per noi anime è una nave scuola, non una casa vacanza. Salvo rare eccezioni 🙂

Questo non vale solo per me, vale per tutte le anime. Le nostre vite fisiche ci servono per imparare, migliorarci, comprendere, diventare compassionevoli, amorevoli, perfette ed avvicinarci quanto più possibile alla sostanza della Luce, farne parte, diventare un Tuttuno.

Mi rendo conto del fatto che per gli umani non sia così facile da capire, che ogni traversia vissuta sia voluta da noi anime, perché solo così possiamo imparare. Gli umani lo comprendono solitamente nel momento in cui morendo tornano alla Luce, qualcuno ci riesce anche prima.

Sono contenta del fatto che fradefra, una delle mie attuali esistente fisiche, lo stia comprendendo, per quanto ci abbia impiegato quasi metà della sua vita 🙂
Nascendo in lui, ho voluto certe capacità e molte delle mie antiche conoscenze forniscono la base d’esperienza che seppur filtrata dal mio desiderio di non fargli arrivare troppo, sono sufficienti a fargli capire. Credo.

Vorrei poterlo spiegare ai suoi conoscenti ed al resto del pianeta, che scopo della vita non è essere felici, ma non posso e in fondo non è il mio ruolo. Mi dà gioia, invece, che lui tenti di farlo e se riesco ad aiutarlo, questo mi fa piacere 🙂

Molte mie amiche anime sono al momento attorno a lui con la loro esistenza terrena, anche loro impegnate col proprio percorso di crescita, e tentiamo di aiutarci tra noi. Certo, l’aiutarci non è così facile e reso difficile dal fatto che tutto è intermediato dalla fisicità, che se da una parte ha i suoi lati positivi, ha anche qualche lato negativo.

Fradefra mi piace quando guardando negli occhi riconosce intuitivamente chi ha già conosciuto nelle vite passate. Ci azzecca quasi sempre, ovviamente non ne è certo, ma io lo so. Questo lo aiuta a sopportare meglio e mi sta consentendo di imparare molto. Dal mio canto, tento di rendergli la vita più facile inviandogli molta energia. A dire il vero lui molta se la perde, ma è già più bravo di altri ed a me sta bene così 🙂

Sono contenta di lui e gli devo molto, come so che lui deve molto a me.

Già, in fondo siamo la stessa cosa 🙂

Fradefranima

2 Commenti

  1. Mariangela ha scritto il alle :

    Bello 🙂

  2. fradefra ha scritto il alle :

    @Mariangela, __/\__

Lascia un commento