C'è stato un sogno, una volta, che era Roma. Si poteva soltanto sussurrarlo. Era cosí fragile. ... sarà realizzato!     [Marco Aurelio, in Il Gladiatore, di Ridley Scott]

Tributo a Leonidas di Erikousa

11 luglio 2014 alle 13:55

Si fa chiamare Leonidas, ma il suo vero nome è Lazam, è il proprietario del Ristorante Bar Oasis e dell’annesso mini-market 🙂

Voglio scrivervi di lui perché se lo merita tutto, questo tributo, e non per pochi motivi 🙂

Gentilissimo, non solo per ovvi motivi commerciali, lui va molto oltre. L’ho visto lavorare duramente per far solo un piacere a delle persone.

A mezza sera, pieno di lavoro e clienti, due volte s’è proposto di mollar tutto e accompagnarmi a casa per evitarmi la ripidissima salita impossibile da fare con Daniele ed il passeggino.

Si prodiga per gli altri con telefonate, sedando piccole contese, cercando risorse, offrendo aiuto a volte anche economico.

Anche per la piccola comunità dell’isola, fa molto. Posta, raccolta spazzatura, ufficio informazioni, persino trasporti, qualche volta, tutto passa da lui 🙂

Leonidas è albanese, da 20 anni ormai ad Erikoussa (anke Ereicoussa e Merlera, oltre Erikousa) e solo per questo secondo me non è il sindaco, fosse greco lo sarebbe sicuramente.

Con me è stato molto più che gentilissimo, in molte occasioni 🙂

Il suo bar ristorante Oasis lo consiglio sicuramente e non solo per la sua gentilezza, sua moglie Aferdita, noi italiani sull’isola la chiamiamo tutti Afrodite, cucina benissimo e prepara ottimi piatti a prezzi veramente bassi.

Se andate su Erikousa, mangiate lì, ne vale veramente la pena.

Tornando a Leonidas, big men (lui mi chiama Big Chef), ti auguro tanta felicità e ke i tuoi sogni possano avverarsi 🙂

Ci incontreremo ancora nelle prossime vite, lo sappiamo entrambi 🙂

Un Commento

  1. Mariangela ha scritto il alle :

    Grande Leonidas, di lui mi rimarrà un bel ricordo, come di Afrodite 🙂 Smakk e a presto ciaoooo

    thanks so much Lazam 🙂

Lascia un commento