C'è stato un sogno, una volta, che era Roma. Si poteva soltanto sussurrarlo. Era cosí fragile. ... sarà realizzato!     [Marco Aurelio, in Il Gladiatore, di Ridley Scott]

Sono stato cinese o giapponese?

09 marzo 2014 alle 17:20

… o forse entrambe le cose, nelle mie vite precedenti sono stato sia cinese, sia giapponese.

Appena mi capiterà di fare ipnosi regressiva, questa è 1a delle cose di cui vorrei kiedere conferma.

Come mai lo penso? Presto detto.

Mi piace il cibo cinese, da sempre, da quando ero giovane, continua a piacermi, nn mi sono mai stufato, ho fatto anni mangiando cinese 2 volte a settimana ed anke oggi vado avanti. Cinese, giapponese ed altro asiatico.

Mi piacciono i coltelli e le spade orientali, cinesi e giapponesi principalmente, così come mi piacciono i modi di usarli, i tagli e la cura.

Mi piacciono la storia, i costumi e le tradizioni di Cina e Giappone.

Mi piacciono i film storici sulle guerre di questi due popoli (sono stato guerriero ank’io?). Mi piacciono com1que anke film di altro tipo ambientati in queste nazioni.

Mi piacciono i paesaggi, sento 1a grande pace e familiarità quando osservo i paesaggi, sia visti nei film, sia osservati su libri, quadri e cartoline.

Provo 1a grande familiarità con la lingua e la scrittura. Sono convinto ke potrei impararle senza troppi problemi (al- sommariamente) e penso ke prima o poi lo farò.

… e x finire, mi piace il tè, da impazzire e nn casualmente, preferisco proprio i tè di queste regioni.

Cosa strana, dei popoli vicini ke probabilmente nn sono molto diversi o lo sono ma sicuramente nn in modo apprezzabile x ki come me nn li conosce, nn sento molta familiarità. Nn ke nn mi piacciano, ma semplicemente li sento estranei, come fossero 1 dei tanti paesi del mondo.

Quindi, fatemi 1a cortesia, nn parlate male di cinesi e giapponesi, sarebbe come se parlaste male di me 🙂

Lascia un commento