C'è stato un sogno, una volta, che era Roma. Si poteva soltanto sussurrarlo. Era cosí fragile. ... sarà realizzato!     [Marco Aurelio, in Il Gladiatore, di Ridley Scott]

Il mio scrigno lo voglio axto a ttti

06 novembre 2013 alle 09:03

Ogni tanto qualc1 mi kiede come io possa scrivere cose così intime sul mio diario, come nn mi dia fastidio rendere pubblike cose ke normalmente si vorrebbe riservate e come sia possibile nn tenerci alla propria privacy.

Mi ricordo xsino 2 sconosciute ke arrivarono ad insultarmi xké, dicevano, facendo così dissacravo cose profonde ed importanti.

Nel titolo parlo di scrigno xké io considero tale il mio diario. Come ogn1 nel suo scrigno, io metto quello ke voglio nel mio e nn credo di dover rispondere a ness1 su come lo gestisco. Semmai ho il dovere al rispetto della privacy degli altri, ma parlerò presto anke di questo (e nn cito mai ness1 senza dirglielo).

Va fatta 1a precisazione sul concetto di intimità. Nn ritengo giusto credere ke le cose intime siano le stesse x ttti. Magari x me è intima 1a cosa ke x altri nn lo è e viceversa. Ad esempio, nn trovo ke il sesso sia 1a cosa intima, x me. Lo è farlo, forse, ma nn il ricordo e nn il parlarne. X me è 1 argomento come 1 altro, in ttte le sue variazioni e temi collegati. E nn trovo strano dire ke sessualmente mi piace 1a certa cosa o ke ieri ho fatto quell’altra e questa invece nn mi intriga. Come parlare di cucina (anzi, a volte trovo + intima la cucina).

Quindi ki legge nn può saxe se sto scrivendo di cose x me intime o no, semplicemente xké nn può saxe cosa sia intimo x me.

Ad ogni modo, in realtà io spesso scrivo anke di cose molto intime x me e la cosa nn mi impensierisce.

Normalmente si tengono riservate le cose intime x molti motivi, ma 1a importante è il timore ke di queste informazioni sia fatto 1 cattivo uso, ke si sia derisi, ke si sia mal considerati, in generale ke ne risulti 1 indebolimento.

Ecco, questi timori io nn li ho, confido molto nel popolo dei navigatori e so ke se qualke problema può esservi, nn è + probabile e grave di ciò ke potrebbe avvenire offline.

Poi, ovvio, vi sono anke altri motivi x voler mantenere riservata la propria intimità, va bene, diciamo allora ke io nn li ho 😀

Sono convinto, inoltre, ke la condivisione di certe cose intime a volte possa aiutare altre xsone. Molte volte in vita mia ho avuto testimonianza di ciò, spesso proprio da sconosciuti lettori del mio diario. Xsone ke hanno suxato 1 problema, ke si sono sentite – sole su 1 aspetto, ke hanno desiderato condividere a loro volta. 2 insulti, qualke dubbio e moltissimi casi di testimonianza positiva 🙂

Preferisco agire a favore di ki può trovar utile, anke se poki, ke farlo in modo da sottrarmi a qualke immotivato insulto, anke se fossero molti, figurarsi se son poki.

Ma poi, in fondo, se vi dà fastidio leggere di mie cose intime, nn basterebbe ke smetteste? :p :p

TAG: Francesco

Lascia un commento