C'è stato un sogno, una volta, che era Roma. Si poteva soltanto sussurrarlo. Era cosí fragile. ... sarà realizzato!     [Marco Aurelio, in Il Gladiatore, di Ridley Scott]

Possiamo aumentare il livello di trasparenza?

27 settembre 2013 alle 08:21

Purtroppo 1a vita senza bugie, neppure 1a, è impossibile, ma penso sia importante limitarle il + possibile.

Credo ke il xcorso debba prevedere 2 aspetti: col primo, dobbiamo aumentare la trasparenza della nostra vita, in termini di cose dette, fatte o anke solo desiderate; col secondo dobbiamo ridurre le menzogne, piccole o grandi, qual1que sia il motivo x cui le diciamo.

In questi anni sono riuscito ad aumentare notevolmente il livello di trasparenza della mia vita e di me stesso, guadagnando enormemente in piacevolezza del mio stato umorale, riducendo contenziosi xsonali e di lavoro, riuscendo a sentirmi me stesso quasi integralmente (il 100% è utopia), al- con alc1e xsone.

Qualke bugia la dico ancora, a volte x tatto, x riservatezza o x evitare contrasti. Qualke volta 1a bugia mi consente di ottenere + facilmente 1a cosa ke mi serve.

Voglio migliorare, xò, e sono convinto ke si possa fare 🙂

Il livello di trasparenza può aumentare, ma x farlo devo procedere con calma, x evitare di distruggere equilibri faticosamente costruiti. Ma ci sto lavorando 😀
In particolare, su Facebook ho raggiunto 1 stato di rappresentazione di me stesso veramente molto fedele alla realtà. Alc1i punti divergenti ci sono ancora, ovviamente, ma so ke sono poki. X assurdo, a volte sono + me stesso su FB ke nella nella vita offline. In questi mesi sto lavorando proprio su ciò, voglio fare 1 transfer del modello fradefra online a Francesco offline. Strano, vero?

Considero questo come 1 dei + importanti impegni del prossimo futuro, essere me stesso quanto + possibile, nel bene e nel male.

X quanto riguarda le bugie, ormai ridotte veramente a quelle piccole di ttti i gg, tipo quanti caffè bevo e quante amanti ho 😀 :D, voglio ridurre ulteriormente. Ho già iniziato, in realtà, seguendo 2 criteri di massima: 1) prima di dire qual1que cosa, accorgendomi di essere in procinto di dire 1a bugia, rifletto se serva sul serio; 2) faccio sì ke nn ci sia bisogno di nn essere veritiero, anke con qualke piccola rinuncia.

Esempi? È proprio necessario dire ad 1 figlio ke vai a lavorare, se invece vai al bar? Devi x forza comprare 1a maglia da 390 euro x poi dover inventare ke ne hai spesi 90? Nn fai prima a comprare quella da 90? Ecco, cose così 🙂

Xké ttto ciò? Beh, guardate, i vantaggi sono tanti e niente affatto filosofici o solo morali (x quanto sarebbero già 2 ottime ragioni). Migliorano l’umore, la vita, l’autostima, si riducono la tensione, il contrasto a lungo termine, la sofferenza.

Ne vale la pensa, lo so xké lo sto già provando xsonalmente 🙂 🙂 🙂

8 Commenti

  1. Cinzia ha scritto il alle :

    Non dimentichiamo che come vantaggio c’è il non dover ricordare tutte le bugie che si raccontano, con notevole sgravio di lavoro mentale da dedicare altrove 😉

  2. fradefra ha scritto il alle :

    Già Cinzia, c’è anke quello. Ecco, il tuo commento mi fa venire in mente ke ttto ciò io l’ho scritto da uomo (anke se penso possa essere generale), ma ke ne pensa 1a donna?

  3. Mariangela ha scritto il alle :

    Non mi è piaciuta la parte in cui dici “per ottenere più facilmente qlc”

  4. fradefra ha scritto il alle :

    @Mariangela, a te nn è mai capitato di vestirti in 1 certo modo x avere 1 lavoro? Mai successo di dire ke hai uno stupendio di x ad un colloquio di un nuovo lavoro, puntando ad uno stipendio più alto?

  5. Cinzia ha scritto il alle :

    Vale per una donna anche, certo, anche se i Sagittari utilizzano con destrezza questo strumento 😀
    Devo pero dire che per quanto e come da te esposto, più che trasparenza pare opportunismo …

  6. fradefra ha scritto il alle :

    Xké ti pare opportunismo? Star bene con sé stessi a me nn pare opportunismo, è la base x far star bene ki ti sta attorno. Cosa nel mio scritto ti fa pensare all’opoortunismo?

  7. Cinzia ha scritto il alle :

    Il fatto del dosare le bugie in base a quanto si può o non si può dire è opportunismo. Lo dico ovviamente con cognizione di causa perchè ognuno di noi ha scheletri più o meno grandi destinati a rimanere nell’armadio e a volte anche destinati a crescere.
    Ci sono bugie da evitare così come ci sono verità da evitare, più dannose delle bugie. L’essere trasparenti o il diventarlo è comunque lealtà verso se stessi e verso gli altri. Ma la sincerità, la franchezza, l’anticonformismo della parola può essere anche doloroso, perchè il mondo che ci circonda non vi é abituato…
    Così, per ottenere qualcosa, spesso ci adeguiamo e diventiamo così opportunisti

  8. fradefra ha scritto il alle :

    @Cinzia
    La mia frase “X quanto riguarda le bugie, ormai ridotte veramente a quelle piccole di ttti i gg, tipo quanti caffè bevo e quante amanti ho , voglio ridurre ulteriormente. Ho già iniziato, in realtà, seguendo 2 criteri di massima: 1) prima di dire qual1que cosa, accorgendomi di essere in procinto di dire 1a bugia, rifletto se serva sul serio; 2) faccio sì ke nn ci sia bisogno di nn essere veritiero, anke con qualke piccola rinuncia.” indica proprio che io non voglio dosare! Voglio ridurre e se potessi azzererei proprio. Anzi, scrivo col punto 2 che sono disposto persino a rinunciare a qualcosa, per poter raccontare una palla in meno 🙂

    Sul fatto che la verità possa in qualche caso essere dannosa, sono d’accordo. Non ho deciso, invece, se deve essere raccontata sempre, ad ogni costo, o no. Ci penserò su nei prossimi decenni 🙂

Lascia un commento