C'è stato un sogno, una volta, che era Roma. Si poteva soltanto sussurrarlo. Era cosí fragile. ... sarà realizzato!     [Marco Aurelio, in Il Gladiatore, di Ridley Scott]

Comunicare, cosa c’è di più bello?

18 agosto 2013 alle 15:18

Parlo della Comunicazione, ma includo anche le Relazioni.
La vita è la somma delle Relazioni, se non ci siamo relazionati, non abbiamo vissuto.

Ci relazioniamo comunicando, ogni volta che comunichiamo, creiamo una relazione. Una carezza è Comunicazione, un sorriso lo è, far sesso lo è.

Se stiamo in mezzo a mille persone, ma non comunichiamo con loro, se non ci relazioniamo, è come essere nel deserto. Dobbiamo imparare a comunicare, quindi, non possiamo sempre dare agli altri la responsabilità di capirci.

La disponibilità alla Comunicazione ed alle Relazioni è quindi disponibilità alla vita. Comunicazione anche con noi stessi 🙂

Tutto ciò che mi consente di Comunicare e di coltivare le Relazioni, mi è fondamentale.

Tutto ciò che mi impedisce di Comunicare e di aumentare le mie Relazioni, tende ad uccidermi.

Non c’è crescita senza Relazioni, di qualità, ma anche numeriche. Per quanto ricca, soddisfacente, complessa e variegata, una Relazione non può includere tutto ciò che il Cosmo offre. Ogni Relazione dà un contributo alla nostra crescita, anche le Relazioni negative. Possiamo aver vissuto bene relazionandoci poco, ma saremo cresciuti molto poco.

Sono le Relazioni col mondo esterno che guidano l’evoluzione. Senza Relazioni non c’è evoluzione.

Così, se qualcuno dice di amarvi, ma pretende che tutta la vostra comunicazione e le vostre relazioni siano verso di lui, dubitate dell’amore o quanto meno chiedetevi quanto il possesso sia parte importante di questo amore.

Una persona per amore potrebbe cedere parte dei suoi diritti di Comunicazione e Relazioni, ma nessuno dovrebbe mai chiederlo come dimostrazione o come vincolo impegnativo d’amore. Un regalo si può fare, ma non lo si può pretendere.

TAG: pensieri

Lascia un commento