C'è stato un sogno, una volta, che era Roma. Si poteva soltanto sussurrarlo. Era cosí fragile. ... sarà realizzato!     [Marco Aurelio, in Il Gladiatore, di Ridley Scott]

Entusiasmo: che fine ha fatto?

20 luglio 2013 alle 20:42

Spesso la vitalità di una persona non è data da ciò che fa o da quanto fa, ma dall’entusiasmo che ci mette.

Una cosa fatta senz’entusiasmo, sarebbe meglio che non si facesse.

Anche nel far programmi, penso che l’entusiasmo sia importante per predisporre al meglio la riuscita di ciò che si sta preparando.

Tesoro, facciamo sesso sfrenato stanotte?
Sì, dai, penso che si possa fare

Ecco, con una risposta simile, a me passerebbe già la voglia.

Siate sinceri, non preferireste anche voi una risposta tipo “Siiiiiiiiiiii, scopami di brutto!!“?

Ecco cosa intendevo 🙂

Ci impegniamo? Mettiamo più entusiasmo in ciò che facciamo, e non solo nel sesso 🙂

TAG: pensieri

2 Commenti

  1. Mariangela ha scritto il alle :

    Purtroppo so di difettare in questa cosa, soprattutto in alcuni periodi della mia vita, ma mi voglio impegnare 🙂

    Questo senza però che diventi uno sforzo, una cosa contro natura e me stessa nei momenti in cui sento che non è possibile 🙂 e tu capirai di che periodi parlo 🙂

    Mi auguro infatti di riuscire a trovare un certo equilibrio e, nel frattempo, di cercare di rispettare me stessa e la mia natura 🙂

  2. fradefra ha scritto il alle :

    Sì, Mariangela, credo ke il punto sia proprio trovare equilibrio. Nn bisogna sbagliare né in 1 senso, né nell’altro 🙂
    Buon lavoro 🙂

Lascia un commento